Rosati Arte Studio Peritale Diagnostico  Servizi per i beni Culturali      Autenticazioni  Diagnostica Attribuzioni di opere d'Arte

Palazzo di Borgo Felino 31 - 43121 Parma | info@rosatiarte.comdanila.rosati@pec.it | Tel+ 39 0521234693 | Mobile+39 3351717323

                       Certificazione di Autenticità del dipinto a firma De Pisis titolato “Interno di cantina”

 

Il percorso dello studio in sintesi:

  • Provenienza:  acquisizione diretta dal Tribunale Civile di Roma a seguito di alienazione.

  • Storicizzazione: il dipinto fu esposto in una mostra collettiva (marzo 1967) organizzata dalla più importante galleria cortinese dell’epoca: “Galleria Selene” sita in Largo delle Poste, oggi sede del Comune di Cortina (documentazione apposta sul retro). Dall’ultimo acquisto il dipinto è apparso in pubblico nel 2013  per presentare la campagna di studi scientifici eseguita per una maggiore comprensione tecnica dell’opera stessa.

  • Indagini diagnostiche: rivelano punti fondamentali per certificare l’autenticità dell’opera.

  • Stato di conservazione: il dipinto è mancante di cornice ed il suo stato di conservazione seppur non ottimale (come le indagini di seguito dettagliano)  in prima tela e nel suo telaio originario. Conserva la sua patina e  le velature originali.

  • Il dipinto presenta diverse particolarità che lo hanno reso maggiormente interessante ai fini della paternità artistica: la firma dell’autore apposta più volte (sul fronte, sul retro, sul telaio e sulla tela), il luogo, la data.

  • Attraverso indagini diagnostiche viene evidenziato sul retro del dipinto l’autoritratto dell'artista.

  • Lo studio della modalità di esecuzione del dipinto evidenzia la tecnica usata dall'artista definita “a zampa di mosca”, dove la sovrapposizione materica si alterna alla mancanza totale di pigmenti creando contrasti di luce e di colore.

  • Autore Filippo Tibertelli in arte Filippo De Pisis

  • Valore dell’opera, valore di mercato.

Laboratorio di Diagnostica per la Conservazione e il Restauro "Michele Cordaro" - UNITUS